Revisioni sistematiche e metanalisi in omeopatia

Dal gruppo di Mathie arriva una revisione sistematica dedicata a valutare gli studi clinici controllati (CRT), condotti con terapia omeopatica non individualizzata (NIHT) a confronto con trattamenti diversi dal placebo (OTP) in pazienti sia adulti che bambini ed efficacia sui parametri in generale correlati allo stato di salute, in tutte le possibili condizioni cliniche. Sono stati candidati alla revisione tutti gli studi NIHT comparsi in riviste peer-review fino al 2016. Numerosi i database considerati: per indicare la validità interna (risk of bias) è stato utilizzato il Seven-Domain Cochrane Tool, mentre per indicare la caratteristica di pragmaticità o esplanatorietà lo schema 10-domain Precis Tool. Dei 588 CRT reclutati ne sono rimasti utili 488 dopo la eliminazione dei duplicati. 102 sono stati esclusi per tipologia editoriale inadeguata (capitoli di libri, tesi, abstract, etc.). Dei 386 rimanenti 369 sono stati esclusi per vari problemi di tipo metodologico, consentendo quindi la selezione per la elegibilità di 17 CRT: tre di essi sono prevalentemente pragmatici, due prevalentemente esplanatori e 12 presentavano entrambe le caratteristiche, mentre 14 sono stati considerati a rischio di bias. Alla fine 10 dei 15 CRT hanno fornito i dati per la metanalisi.

I CRT sono stati suddivisi in base al tipo di intervento: terapia omeopatica indidualizzata come unico intervento o in aggiunta ad altro intervento oppure a confronto con altro intervento: lo studio si è dedicato alla valutazione degli studi di quest’ultimo tipo. Per ogni CRT è stato utilizzato un unico principale outcome di misura da usare nella metanalisi, per ottenere l’indicazione del OR (valori di OR maggiore di 1 indicava un risultato a favore dell’omeopatia) o della Standardised Mean Difference (SMD) (valori minori di 0 erano a favore dell’omeopatia).
I dati ottenuti mostrano che la terapia omeopatica non differisce per efficacia rispetto alla terapia di confronto, per le vertigini (confronto con Ginkgo biloba) e per la rinite allergica (confronto con Cromolyn Sodio). Apparentemente i risultati appaiono forse scarsi rispetto alla mole di lavoro svolta per ottenerli, ma il valore di questo studio è ben diverso dalla possibilità di ottenere una validazione dell’efficacia dell’omeopatia ed è fondamentalmente legato alla dimostrazione della possibilità di applicare una metodologia rigorosa nell’ambito della ricerca in omeopatia, anche in un settore complesso come quello delle metanalisi, nel cui ambito l’autore da tempo si muove con molta esperienza.

Homeopathy, 2019, 108, (2), 88

References

  • Mathie RT1, Fok YYY2, Viksveen P3, To AKL2, Davidson JRT4. Systematic Review and Meta-Analysis of Randomised, Other-than-Placebo Controlled, Trials of Non-Individualised Homeopathic Treatment. Homeopathy. 2019 May;108(2):88-101. PMID: 30699444.
0 0 votes
Article Rating
About Gino Santini 6 Articles
Direttore ISMO, Istituto di Studi di Medicina Omeopatica di Roma. Segretario Nazionale SIOMI. Docente dell'Istituto di Medicina Naturale di Urbino. Giornalista pubblicista.
Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments